Cerca nel sito
CATALOGO
Scegli la disciplina
Scegli la disciplina


SCARICA IL CATALOGO SCUOLA SUPERIORE 2017



SCARICA IL CATALOGO SCUOLA MEDIA 2017



SCARICA IL CATALOGO
di LATINO




SCARICA IL CATALOGO di GRECO



SCARICA IL CATALOGO di NARRATIVA SCUOLA MEDIA

S15 - Dizionario delle materie Giuridiche


2008 - pp. 672 - 9788824479462 - € 15,00
 
 
 




Questo Dizionario delle materie giuridiche è destinato prevalentemente agli studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie superiori, nonché agli iscritti ai primi anni delle facoltà giuridiche, per agevolare lo studio e l'approfondimento dei termini giuridici la cui comprensione è talvolta resa difficile dall'elevato tecnicismo.
Proprio per garantire questa finalità di chiarezza, particolare attenzione è stata dedicata ai corredi didattici che, integrando le definizioni, contribuiscono a rendere di immediata comprensione anche i lemmi più complessi.
In particolare, l'opera è così strutturata:
- per ciascuna voce viene fornita una definizione sintetica, che consente di coglierne con immediatezza il significato. Le voci sono arricchite da numerosi esempi - evidenziati in appositi box - privilegiando gli eventi più vicini alla realtà giovanile, al fine di avvicinare gli studenti al diritto, disciplina che più di ogni altra interferisce con la vita di tutti i giorni;
- tutti i lemmi sono correlati alle altre voci collegate tramite rinvio [vedi]. Ciò permette una lettura trasversale del testo attraverso percorsi di apprendimento destinati a fornire anche una visione interdisciplinare;
- opportuni schemi e tabelle riepilogative agevolano l'apprendimento e la comparazione tra istituti;
- le principali istituzioni ed organizzazioni, nazionali e sovranazionali, sono corredate dal recapito postale e, se esistente, anche dall'indirizzo Internet;
- in Appendice, una breve ma significativa raccolta di modulistica favorisce il non sempre agevole passaggio fra teoria e pratica, fornendo esempi concreti di atti e formule di frequente applicazione.
Il lavoro, inoltre, non si limita solo alla terminologia giuridica istituzionale, ma riporta anche parole ricorrenti nel linguaggio dei media, travalicando l'ambito strettamente teorico. Ciò spiega l'introduzione di lemmi penalistici e procedurali (pedofilia, casco, corruzione, giudice etc.) nonché giuslavoristici (contratto di inserimento, lavoro subordinato, licenziamento etc.) e relativi al mondo della scuola (assemblea degli studenti etc.).