Cerca nel sito
CATALOGO {{assign var=old value=0}} {{foreach from=$collane1 item=c}} {{if $c.sid gt 0}} {{if $c.cid neq $old}} {{/if}} {{else}} {{/if}} {{assign var=old value=$c.cid}} {{/foreach}}
Scegli la disciplina
{{foreach from=$collane2 item=c}} {{if $c.sfilename neq ""}} {{if $c.cid neq $old}} {{/if}} {{else}} {{/if}} {{assign var=old value=$c.cid}} {{/foreach}}
Scegli la disciplina


SCARICA IL CATALOGO SCUOLA SUPERIORE 2017



SCARICA IL CATALOGO SCUOLA MEDIA 2017



SCARICA IL CATALOGO
di LATINO




SCARICA IL CATALOGO di GRECO



SCARICA IL CATALOGO di NARRATIVA SCUOLA MEDIA



Funzione ispettiva

La funzione ispettiva si svolge in collaborazione con gli uffici centrali, regionali e provinciali dell’Amministrazione scolastica ed è diretta alla realizzazione delle finalità di istruzione e di formazione affidate alle istituzioni scolastiche ed educative.

Essa è esercitata da ispettori tecnici che, più in particolare, svolgono i seguenti compiti:

— elaborazione di progetti per attuare gli obiettivi indicati dal ministro in materia di politica scolastica;

— consulenza in merito a programmi scolastici, sussidi didattici e tecnologie educative;

— promozione delle attività di aggiornamento del personale direttivo e docente della scuola di ogni ordine e grado;

— attività di assistenza tecnico-didattica, studio e ricerca e consulenza sui progetti di sperimentazione;

— verifiche e ispezioni concernenti specifiche situazioni disposte dal Ministro e dagli uffici dell’Amministrazione scolastica.

Al termine di ogni anno scolastico il corpo ispettivo redige una relazione sull’andamento generale dell’attività scolastica e dei relativi servizi.

Reclutamento del personale ispettivo

Il ruolo del personale ispettivo è unico per le scuole di ogni ordine e grado; alla ripartizione dei posti di ispettore tecnico nei contingenti relativi alla scuola materna, elementare e secondaria provvede il Ministro della Pubblica Istruzione, sentito il Consiglio nazionale della Pubblica Istruzione.

Nella disciplina previgente al T.U. 297/94, il personale ispettivo era ripartito in due ruoli:

gli ispettori tecnici periferici;

gli ispettori tecnici centrali.

L’accesso al ruolo del personale ispettivo tecnico si consegue mediante concorsi per titoli ed esami, indetti ogni due anni dal Ministero della Pubblica Istruzione, distinti a seconda dei contingenti relativi ai vari gradi e tipi di scuola.

Pertanto, ai predetti concorsi sono ammessi:

— per la scuola materna i Direttori, i docenti di scuola materna ed il personale direttivo della scuola elementare;

— per la scuola elementare i Direttori didattici e gli insegnanti elementari;

— per le scuole secondarie i Presidi e gli insegnanti di scuole secondarie, i Vice rettori e i Rettori dei Convitti nazionali, le Vice direttrici e Direttrici degli Educandati femminili dello Stato, i Presidi e gli insegnanti dei Licei artistici, degli Istituti d’arte, gli insegnanti dei Conservatori di musica e delle Accademie di belle arti.

Per l’ammissione ai concorsi è prescritto:

— il possesso di laurea;

— un’anzianità complessiva di effettivo servizio di ruolo di almeno nove anni.

Per la valutazione dell’anzianità di servizio va considerato solo il servizio effettivamente prestato, con esclusione del periodo di interruzione, degli anni preruolo riconosciuti e di quelli previsti da retrodatazione.

Gli esami constano di tre prove scritte e una orale (art. 422 D.Lgs. 297/94).

Funzione docente
Reclutamento del personale docente
Funzione direttiva
Funzione ispettiva
Diritti del personale della scuola
Esonero
Doveri del personale scuola
Sanzioni disciplinari
Cessazione del rapporto di lavoro



Stato giuridico del personale della scuola
Funzione docente
Reclutamento del
   personale docente
Funzione direttiva
Funzione ispettiva
Diritti del personale
   della scuola
Esonero
Doveri del
   personale scuola
Sanzioni disciplinari
Cessazione del
   rapporto di lavoro