Cerca nel sito
CATALOGO {{assign var=old value=0}} {{foreach from=$collane1 item=c}} {{if $c.sid gt 0}} {{if $c.cid neq $old}} {{/if}} {{else}} {{/if}} {{assign var=old value=$c.cid}} {{/foreach}}
Scegli la disciplina
{{foreach from=$collane2 item=c}} {{if $c.sfilename neq ""}} {{if $c.cid neq $old}} {{/if}} {{else}} {{/if}} {{assign var=old value=$c.cid}} {{/foreach}}
Scegli la disciplina


SCARICA IL CATALOGO SCUOLA SUPERIORE 2017



SCARICA IL CATALOGO SCUOLA MEDIA 2017



SCARICA IL CATALOGO
di LATINO




SCARICA IL CATALOGO di GRECO



SCARICA IL CATALOGO di NARRATIVA SCUOLA MEDIA



Lo sviluppo sostenibile

Contro lo sfruttamento indiscriminato delle risorse del pianeta si è iniziato a parlare di "sviluppo sostenibile", e cioè di una gestione più attenta di tutte le ricchezze della terra, in modo che queste abbiano il tempo di rinnovarsi o di riprodursi. Prendiamo il mare: la pesca è un’attività che da millenni viene praticata abitualmente dall’uomo per alimentarsi. Se si rispetta il ciclo naturale di riproduzione dei pesci, l’uomo potrà continuare a nutrirsi di questo alimento ancora a lungo. Se non lo farà, questo tipo di risorsa sarà destinata ad estinguersi in tempi brevi.

Quando in una società la crescita economica procede di pari passo al rispetto per l’ambiente e per i diritti delle persone, come l’istruzione, la sanità, il rispetto delle minoranze, si parla di sviluppo sostenibile. In altre parole, lo sviluppo è sostenibile se soddisfa i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere quelli delle generazioni future.

Risorse rinnovabili e non rinnovabili

Questo ragionamento va fatto sia per le "risorse rinnovabili", come appunto la pesca, la caccia, la produzione agricola, sia per quelle "non rinnovabili", come petrolio, carbone e gas naturali. In questo caso però è più corretto parlare di "sfruttamento ottimale" di queste risorse piuttosto che di sfruttamento sostenibile.

Fonti alternative di energia

La stessa cosa sta accadendo sul nostro pianeta: il consumismo, l’incremento della popolazione e dei bisogni stanno portando all’esaurimento delle risorse. Per modificare questa situazione si può intervenire sugli stili di vita, evitando gli sprechi. Ma questo non basta: per garantire ancora per molti secoli la sopravvivenza sul pianeta, c'è bisogno infatti di una decisa azione di tutti i governi del mondo in campo energetico, unita a un maggiore equilibrio tra Nord e Sud del mondo.

È necessario, ad esempio, imporre un rapido passaggio da fonti energetiche non rinnovabili e produttrici di rifiuti pericolosi (carbone, petrolio), a energie rinnovabili e pulite, come l'utilizzazione diretta dell'energia solare, eolica (del vento), idrica (dell’acqua), delle maree.

L’emergenza acqua

Anche l’acqua è una risorsa del nostro pianeta. Una risorsa rinnovabile e che si trova in abbondanza sulla Terra. Eppure quella disponibile e utilizzabile è solo l’1%. Per questo motivo, un miliardo e mezzo di persone al mondo, concentrate soprattutto nella zona del Medio Oriente, dell’Africa nel Nord e dell’Asia, non ha accesso all’acqua potabile. Le cause della mancanza di un bene necessario come l’acqua sono legate alla povertà, a una cattiva gestione di questa risorsa a livello planetario, agli sprechi di cui anche noi siamo in parte responsabili, ma anche al fatto che l’acqua per molte multinazionali è diventato un prodotto da commerciare, come tanti altri. Poche grandi aziende, infatti, hanno avuto la concessione per rifornire di acqua le grandi città o per imbottigliarla e quindi venderla.

Comportamenti sostenibili

Il problema dello sviluppo sostenibile non riguarda solo i capi di stato, ma ci coinvolge molto da vicino. Non bisogna essere dei supereroi dell’ambiente per imparare a rispettare alcune semplici, ma utilissime, regole per evitare sprechi e consumare di meno.

(tratto da: V. Ardone, Il pianeta delle differenze. La globalizzazione spiegata da un fotoreporter ai suoi figli, Edizioni Simone per la scuola, Napoli 2005)







Il pianeta delle differenze
La globalizzazione spiegata da un fotoreporter ai suoi figli

pp. 224, € 8,00

scarica l'indice
scarica il 1° capitolo


Area docenti: Risorse e materiali gratuiti

Laboratorio di giornalismo

Il giornalino della globalizzazione

Antologia di letture

Test on line

Botteghe del mondo e commercio equo e solidale

Indice la globalizzazione nord e sud del mondo bambini che lavorano impatto ambientale lo scontro di civiltà consumismo e sviluppo sostenibile La scomparsa delle tradizioni locali internet e le nuove tecnologie i movimenti no global e l'economia solidale